Arriva la seconda Sagra della Gente

sagra-della-gente-2015-SITO

E alla fine arrivò la “Sagra della Gente”, la seconda dopo l’esordio dello scorso anno, in cui ci si ritrova per stare insieme, mangiando (e bevendo) tanto e parlando poco. Il posto sarà sempre il Circolo del Boschetto che ci ha accolto, ogni venerdì, in questo intenso mese di giugno in cui l’Associazione si è immersa su più fronti, concludendo ogni incontro in maniera conviviale, e con non pochi elogi, a polpette e vino.

La prima volta abbiamo dato voce a chi ha il privilegio e l’arduo compito di raccontare storie e ci siamo confrontati con due scrittori diversi per genere e generazioni: Marco Vichi e Divier Nelli. L’abbiamo chiamato “Il Ring degli Scrittori” dove i due artisti, moderati dal nostro scrittore di casa Lorenzo Chiodi, si sono scambiati il loro punto di vista sul mondo dello scrivere, l’essere scrittori, l’arte della narrazione, il mondo editoriale per arrivare all’obbiettivo di raccontare il mestiere e noi ora abbiamo, sicuramente, un qualcosa in più per in più per narrare la nostra storia.

La settimana successiva siamo tornati con i piedi per terra, all’attualità, sempre guidati da un libro che descrive la realtà e il suo stato di crisi. Una sfida difficile che ha il pregio di essere veritiera, schietta, che ha la giusta pretesa di lasciare una speranza consapevole di poter uscire da questo stato o quantomeno sopravvivere in attesa di migliorare. Lo strumento di conversazione è stato il manuale “Sopravvivere ad una crisi ad altezza uomo” di Lapo Cecconi, fondatore e presidente di ReteSviluppo, che in compagnia di Giovanni Pallanti, penna della Nazione ed ex-vicesindaco con una discreta memoria storica dei fatti e dei “panni sporchi di casa nostra”, Marco Betti, esperto, tra le altre cose, di sociologia del lavoro, economie locali e regionali per l’Università di Firenze, e Flavio Giannetti, giovane imprenditore e titolare dell’Azienda Agricola “La Valle del Sasso” (fortemente consigliata). Tra seriosità, aneddoti e risate abbiamo preso maggiore conscienza dello sviluppo economico – sociale di Firenze, della Regione Toscana e le possibilità future.

L’ultimo appuntamento, di venerdì scorso, ha visto protagonisti gli studenti dell’Università di Firenze del gruppo “Ritagli d’Europa” già responsabili con Gente di Firenze di un incontro al Festival D’Europa nel maggio scorso. Apri pista della serata è stato il neo Magnifico Rettore Luigi Dei. Un incontro vivace per parlare di Europa, formazione, occupazione e prospettive lavorative. Un dibattito che ha toccato più tematiche dell’universo europeo come i diritti di cittadinanza, il welfare, lo sviluppo sostenibile, l’ambiente ma anche formazione e chance lavorative partendo proprio da chi ha da consolidare il proprio futuro e sta per affacciarsi al mondo del lavoro. Nuove voci, nuovi spunti, nuove energie hanno portato a maggiori sensibilità e occasioni.

Per ultimo, ma non meno importante, un ringraziamento al Circolo Ricreativo del Boschetto, al Quartiere 4, ai partecipanti, agli associati attivi, allo staff in cucina e soprattutto al gruppo di giovani architetti di Officine Liquide che hanno, ogni volta, curato i dettagli e allestito lo spazio rendendo possibile e più bello questo percorso insieme.